Skip to content

European Proibitionism crisys

[vc_row][vc_column][mk_fancy_title tag_name=”h3″ style=”simple” color=”#002604″ size=”40″ font_weight=”bold” txt_transform=”uppercase” margin_top=”-40″ margin_bottom=”0″ font_family=”none” corner_style=”pointed” border_width=”3″ line_height=”24″ text_transform=”uppercase” responsive_align=”left”]European Proibitionism crisys[/mk_fancy_title][mk_divider style=”thin_solid” border_color=”#002604″ margin_top=”0″ margin_bottom=”2″][mk_divider style=”thin_solid” border_color=”#002604″ thickness=”3″ margin_top=”0″][mk_padding_divider size=”50″][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/2″][mk_image src=”http://sample-portfolio.reactio.it/wp-content/uploads/2015/11/645px-Cannabis_use_among_adults_aged_15-64.svg_.png” image_width=”500″ image_height=”450″ crop=”false” group=”_general” align=”center” animation=”left-to-right” hover=”false” circular=”true” hover_style=”style1″ lightbox_ifarme=”false”][mk_fancy_title color=”#002604″ size=”10″ font_family=”none”]Lifetime prevalence of cannabis use among all adults (aged 15 to 64 years old) in nationwide surveys among the general population[/mk_fancy_title][/vc_column][vc_column width=”1/2″][mk_dropcaps style=”fancy-style” background_color=”#009640″ text_color=”#fffcec” char=”L” fill_color=”#fbb900″]L[/mk_dropcaps][vc_column_text animation=”right-to-left”]’ideologia proibizionista è in crisi ormai da qualche anno. Nel rapporto del 2011 della Commissione Globale sulla politica delle droghe, organismo composto da esperti in materia tra cui l’ex presidente dell’ONU Kofi Annan, si legge che “la lotta alla droga iniziata cinquanta anni fa è fallita”.  “Nei confronti delle droghe leggere” continua il rapporto, in primo luogo la cannabis, “è necessario sperimentare nuove forme di legalizzazione che abbiano come fine principale quello di colpire le organizzazioni criminali.”

Il rapporto della Commissione è stato apprezzato da influenti personaggi politici di tutto il mondo, tanto che in moltissimi paesi europei la depenalizzazione della marijuana è un processo ormai avviato che sta riscuotendo notevoli successi.[/vc_column_text][mk_blockquote font_family=”none” text_size=”20″ align=”center” animation=”right-to-left”]La lotta alla droga iniziata cinquanta anni fa è fallita[/mk_blockquote][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][mk_padding_divider size=”20″][vc_column_text]Nel mondo occidentale il dibattito su quali metodi adottare per migliorare le politiche nei confronti della marijuana è infatti aperto e in continua evoluzione.
[mk_highlight text=”L’opinione pubblica europea si sta orientando sempre di più verso le tesi a favore della legalizzazione, anche perché i divieti fino ad oggi imposti non hanno in alcun modo fermato la diffusione della cannabis.” text_color=”#002604″ bg_color=”#fbb900″ font_family=”none”]
La legalizzazione effettuata in alcuni Stati USA (vedi articolo), ha stimolato non solo il dibattito interno alle democrazie europee, ma ha anche fornito un utile endorsement ai sostenitori delle tesi antiproibizioniste.
Un’altra importante argomentazione fornita da questi ultimi è la lotta alla criminalità organizzata, tema strettamente connesso a quello della sicurezza, da sempre al centro delle attenzioni dei cittadini europei. I sostenitori della legalizzazione ripetono da anni come quest’ultima darebbe un colpo gravissimo alle mafie, e sembrerebbe che la platea dei loro ascoltatori si faccia sempre più numerosa e attenta.[/vc_column_text][mk_padding_divider size=”20″][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/2″][mk_dropcaps style=”fancy-style” background_color=”#009640″ text_color=”#fffcec” char=”L” fill_color=”#fbb900″]I[/mk_dropcaps][vc_column_text]n anni di crisi inoltre, non è da sottovalutare come anche[mk_highlight text=” l’ipotesi dell’aumento delle entrate fiscali derivanti dal commercio legale della marijuana stia portando molti legislatori e politici, anche i più insospettabili, a riaprire il caso cannabis, ben consapevoli dei benefici economici che tali politiche potrebbero portare.” text_color=”#002604″ bg_color=”#fbb900″ font_family=”none”] Anche su questo tema sono gli USA a fare da esempio ispiratore: in Colorado le sole entrate fiscali derivanti dalla cannabis terapeutica ammontano a oltre 5 milioni di euro, mentre un report del Medical Marijuana Business Daily prevede che alla fine del 2018 il mercato Usa della cannabis, grazie ai due referendum, arriverà a sfiorare i 6 miliardi di dollari.
Così se fino a qualche anno fa le tesi proibizioniste trovavano obiezioni nei soli movimenti pro-legalizzazione e in una ristretta comunità scientifica, oggi invece vediamo anche una classe dirigente che, per ovvi motivi elettorali, si scopre più aperta all’ascolto di questi ultimi, e non più disposta ad avvalorare le tesi dei proibizionisti per soli motivi pregiudiziali.
Certamente è ancora presto per prevedere quali saranno gli sviluppi futuri in Europa, ma i segnali sembrano inequivocabilmente suggerire la fine dell’epoca “tolleranza zero”.[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/2″][vc_line_chart x_values=”JAN; FEB; MAR; APR; MAY; JUN; JUL” values=”%5B%7B%22title%22%3A%22%24%20(Millions)%22%2C%22y_values%22%3A%223%3B%204.1%3B%205.1%3B%205.4%3B%205.8%3B6.5%3B%207.5%22%2C%22color%22%3A%22green%22%7D%5D” animation=”easeOutBounce”][mk_fancy_title color=”#002604″ size=”10″ margin_bottom=”0″ font_family=”none” animation=”right-to-left”]2014 monthly maryjuana tax revenue in Colorado.[/mk_fancy_title][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][mk_padding_divider size=”50″][mk_divider style=”thin_solid” border_color=”#002604″ thickness=”3″ margin_top=”0″ margin_bottom=”2″][mk_divider style=”thin_solid” border_color=”#002604″ margin_top=”0″ margin_bottom=”0″][/vc_column][/vc_row]